fbpx

Newwave Media srl

31.12.2020

La Marca Est, Oderzo e i Templari

Attività per gruppi valida per tutto l'anno - Only for groups

Escursione all’antica “Opitergium” dei Romani, era già un centro importante all’epoca degli antichi veneti. Oggi è una piacevole cittadina che permette la visita delle sue aree archeologiche semplicemente passeggiando nel suo centro storico, che è quindi un museo all’aperto. Si vedono così i resti della basilica, del foro, di una domus e delle strade. Il suo aspetto odierno è quello di una cittadina che ha saputo ben coniugare le vestigia più antiche e il nucleo fortificato medievale con il fascino discreto della città veneta abbellita dalle sue case antiche con facciate spesso festosamente decorate “alla veneta”, a fresco. Nel duomo, affreschi di Jacopo Palma il Giovane, opere dell’Amalteo e un dipinto del Bellunello.

Il Museo civico contiene interessanti mosaici della caccia di epoca tardo romana; pranzo in ristorante; visita di Porto Buffolè.

Il più piccolo comune della provincia trevigiana, ai confini con il Friuli V.G. Per tutto il medioevo fu segnato da varie contese per il controllo della strategica località, sino a passare, insieme a tutto il trevigiano, sotto la Serenissima Repubblica nel 1389. Il suo prospero passato è rivelato dalle belle case porticate, dalla piazza maggiore dominata dalla grossa torre antica, il Monte di Pietà e la cinquecentesca loggia comunale. Da vedere il Duomo, ex sinagoga ebraica, e la casa di Gaia da Camino, nobildonna di cui parlò Dante nel XVI canto del Purgatorio, di stile gotico che conserva all’interno interessanti affreschi. Il singolare centro storico, nel quale il tempo sembra essersi fermato, è di particolare interesse ed attrazione per un turismo qualificato e colto; infine il Tempio di Ormelle. In aperta campagna, vicino al paese di Ormelle, si trova il villaggio di Tempio che conserva una delle rare e certe testimonianze superstiti dei Templari. Si tratta di una chiesa databile attorno alla metà del XII sec., un semplice edificio romanico, con caratteristico campanile e un ampio porticato, assai suggestivo per la sua rustica armonia. Fra le varie tracce di affreschi si vedono tuttora le caratteristiche croci rosse, emblema dei Cavalieri Templari. L’ordine dei Templari, sorto nel 1119 all’epoca delle crociate con la finalità di difendere la Terrasanta dagli infedeli e i pellegrini cristiani, era diventato anche una notevole e indipendente potenza economica.

Contattaci per maggiori informazioni!

 

Excursion to the ancient “Opitergium” of the Romans, it was already an important center at the time of the ancient Venetians. Today it is a pleasant town that allows the visit of its archaeological areas simply walking in its historical center, which is therefore an outdoor museum. Thus we see the remains of the basilica, the forum, a domus and streets. Its present appearance is that of a town that has succeeded in combining the most ancient vestiges and the fortified medieval nucleus with the discreet charm of the Venetian city embellished by its ancient houses with facades often festively decorated “in the Veneto”, in fresco. In the cathedral, frescoes by Jacopo Palma il Giovane, works by Amalteo and a painting by Bellunello.

The Civic Museum contains interesting mosaics of hunting from the late Roman period; lunch in a restaurant; visit of Porto Buffolè.

The smallest municipality in the province of Treviso, on the border with Friuli Venezia Giulia Throughout the Middle Ages it was marked by various disputes for the control of the strategic locality, until it passed, together with the whole of the Treviso area, under the Most Serene Republic in 1389. Its prosperous past is revealed by the beautiful arcaded houses, from the main square dominated by the large ancient tower, the Monte di Pietà and the sixteenth-century municipal loggia. To see the Duomo, a former Jewish synagogue, and the house of Gaia da Camino, a noblewoman of whom Dante spoke in the XVI canto of the Purgatory, of Gothic style that preserves interesting frescoes inside. The singular historical center, in which time seems to have stopped, is of particular interest and attraction for a qualified and cultured tourism; finally the Temple of Ormelle. In the open countryside, near the town of Ormelle, there is the village of Tempio that preserves one of the rare and some surviving testimonies of the Templars. It is a church dating back to around the middle of the 12th century, a simple Romanesque building, with a characteristic bell tower and a large porch, very suggestive for its rustic harmony. Among the various traces of frescoes we can still see the characteristic red crosses, emblem of the Knights Templar. The order of the Templars, founded in 1119 at the time of the crusades with the aim of defending the Holy Land from infidels and Christian pilgrims, had also become a remarkable and independent economic power.

Contact us for more information!

Share:

Your request

By using this form I consent to the storage and management of my data by this website in accordance with the provisions of the privacy pollicy

Tags:
Departure:
01 GENNAIO 2020
Return:
31 DICEMBRE 2020
Lenght:
UNA GIORNATA
Cost:

Contattaci per maggiori informazioni

Meals:
Come da Programma

POPULAR POSTS
Site tag